AggiornamentiPlus

Quello che i tuoi contatti di Facebook non dicono e la funzione ”Chiedi” per venirne a conoscenza

Facebook è probabilmente il Social Network più utilizzato del pianeta al momento. Quando si conosce qualcuno, ormai, pare scontato che la nuova conoscenza abbia un account Facebook e glielo si chiede con una certa naturalezza senza pensare ad una risposta negativa. Spesso accade però che non abbiamo voglia di rendere pubblico tutto quello che riguarda la nostra vita, come lo status sentimentale. Una nuova funzione di Facebook consente di richiedere esplicitamente informazioni non fornite.

ask2

Nelle rare risposte “mi spiace, non ho un account Facebook” si resta un po’ straniti. Un po’ come qualche anno fa con MSN, proprio non si riesce a capire come si faccia ad avere contatti col mondo senza alcuni mezzi. Probabilmente, molti utenti tengono in particolar modo alla loro privacy o ancor più plausibile preferiscono perpetuare i loro rapporti interpersonali in altri modi.

[app_284882215]

Facebook varca una nuova soglia dell’invadenza con la funzione Chiedi. Grazie a questa funzione, collocata nella sezione info del contatto desiderato, sarà possibile richiedere direttamente informazioni sui dati mancanti e giustificare il perché della richiesta.

ask

La funzione forse non è conosciutissima, ma prima di utilizzarla gli utenti dovrebbero ragionare sul fatto che se un loro contatto non vuole condividere con il mondo date informazioni un motivo, giusto o sbagliato che sia, ci deve pur essere e dovrebbe per questo essere rispettato.

Via | Redmondpie

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!