Notizie

DayOne di iPhone 6 a Roma: uova e farina contro le persone in coda

Questa notte vi abbiamo raccontato quello che è stato il DayOne dei nuovi iPhone 6 e iPhone Plus in Italia. Tramite il nostro LIVE abbiamo descritto, anche con foto e interviste, la passione che tantissime persone mostrano nei confronti dei prodotti Apple. Le lunghe code che si creano durante questi attesi eventi permettono agli utenti, ma anche a passanti curiosi, di conoscersi, di scambiarsi opinioni, di condividere, appunto, la loro passione. Purtroppo qualcosa di spiacevole è successo a Roma, dove il gruppo organizzato del Blocco Studentesco ha lanciato uova e farina contro le numerosissime persone in fila.iphone-6-romaIl Blocco Studentesco (una associazione studentesca neofascista e collegata a CasaPound) stamattina ha organizzato un blitz contro le numerose persone che attendevano di acquistare i nuovi dispositivi Apple al centro commerciale Porte di Roma. Una nota dello stesso Blocco spiega così l’accaduto: “si è trattato di un’azione goliardica, una presa in giro contro la mania consumistica di aspettare ore e ore per un prodotto tecnologico divenuto ormai uno status symbol“.

Per quanto tutto ciò possa essere considerata come una moda, e per molti non lo è, ci sentiamo di affermare che ogni persona ha il diritto di dimostrare ogni suo tipo di passione, purché lo faccia in modo educato e civile. I numerosi acquirenti presenti al centro commerciale della zona nord-est della capitale sono stati invece giudicati come “peccatori” dal Blocco Studentesco, e per questo meritevoli di una punizione composta da uova e farina.

114631160-24c0db3d-d83b-48d0-8e26-16d71ec0e99e

Le persone in coda, anche dopo l'”offesa” gratuita ricevuta, hanno comunque mantenuto la calma. Momenti di caos ci sono stati invece quando una guarda giurata è stata colpita alla testa. Segnaliamo però che i carabinieri hanno già avviato le indagini per identificare i partecipanti al blitz

Queste le parole di di Fabio Di Martino, responsabile nazionale del Blocco Studentesco: “I gavettoni indirizzati ai ragazzi in fila servono a ‘svegliare’ una gioventù ormai assuefatta, attirata esclusivamente da mode dettate da grandi multinazionali e capace di vivere come un evento il lancio di un nuovo prodotto“.114632420-ea4a4a14-eac2-448c-8539-4639f3ef2ab8

Non sono mancati i riferimenti al centesimo anniversario della Grande Guerra con lo slogan “Ieri in trincea e baionetta. Oggi un iPhone che ti aspetta“, e alla crisi economica che affligge l’Italia. Di Martino ha infatti affermato: “Le parole d’ordine di quest’anno sono ‘ritrova te stesso’: un incitamento rivolto a tutti gli italiani, per riscoprire le nostre radici e la nostra storia, per affermare ancora oggi la nostra volontà di combattere contro la crisi economica e spirituale che attanaglia l’Italia e l’Europa“.

100638235-f13682aa-3f59-461c-9d76-8843256a167a

Tag

Continua a leggere..

12 Commenti

  1. sono att bullismo di “studenti” ricchi figli di papà o dei politici romani, chi deve studiare e lavorare a quell’ora studia o lavora, non va a spasso e si diverte alle spalle dei “pesciolini”. se lo fa è perchè ha le spalle coperte, in tutti i sensi..

  2. non dubito che chi ha lanciato quei “gavettoni” abbia nelle sue tasche cellulari dallo stesso valore, o lo stesso o più iphone, macchine costose, vestiti costosi etc comprati da Papino. Sicuramente non è gente che ha bisogno di lavorare, di svegliarsi alle 6 e badare alla famiglia. Probabile siano figli dei politici e professionisti e imprenditori della Roma bene che impoveriscono il paese, diversamente non avrebbero avuto tempo da perdere a buttare uova e farina a nessuno e per nessun motivo

  3. Cosa si vuole pretendere da quattro idioti ripetenti !!! se fossi loro padre li prendere a pedate nel c..o. Anche se uno pensa di essere nel giusto, alla fine quello che conta è il gesto !!!

  4. Ahahah d’accordissimo con loro e anche nel gesto. Peccato per quel poveretto che voleva prendere l’iPhone per poi rivenderlo r guadagnarci un po :'(

  5. Anche se una persona vive la crisi e riesce comunque a risparmiare i soldi per comprarsi l’iphone non vedo perche debba essere giudicato, ha il diritto di fare cio che vuole, magari ha rinunciato ad andare in vacanza per la sua passione e si prende in faccia uova farina e critiche su critiche.
    Allora quando si sente che a Luglio e Agosto ci sono le colonne in autostrada o le file davanti ai negozi di moda la crisi non c’è?
    La verità è che la maggior parte delle critiche vengono da persone che odiano l’iphone o sono gelose, e basta pensare che chi ha l’iphone sia ricco o benestante, perche non è cosi.

  6. No.. Aspetta.. Se passi la notte in fila per comprarti un cellulare estremamente costoso la crisi di certo non la senti.
    Il problema è proprio questo, ci si lamenta sempre della crisi e dei politici, ma ci si muove solo quando esce il telefonino nuovo.

    Io condivido l’idea di questi, non il gesto. Anche perché a ricoprirsi di ridicolo ci pensano già da soli mettendosi in fila anche per una settimana intera.

  7. Pienamente d’accordo con loro nell’idea, ma non nel gesto.. Dal momento che sono a Roma poi, potrebbero andare davanti a Montecitorio o Palazzo Madama a fare queste cose..

  8. Sono loro che hanno buttato via i soldi, sprecando uova e farina per un loro capriccio, incivili, se proprio dovete andate a lanciarle contro i veri responsabili della crisi, non a chi la vive.

  9. Sono loro che hanno buttato via i soldi, spreando uova e farina per un loro capriccio, invivili, se proprio dovete andate a lanciarle contro i veri responsabili della crisi, non a chi la vive.

  10. Ma che pesantezza sti studenti repressi e frustrati! Basta retorica e pseudo moralismi. La vita è fatta anche di Vanità e di evasioni, mica solo di sofferenze, guerre e povertà. Che se la prendessero coi pesci grossi dei politici se hanno il coraggio, non con dei pesciolini innocui che cercano la novità del momento.

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!