Apple Pay è stato lanciato negli Stati Uniti il mese scorso ed è utilizzabile in oltre 220.000 negozi di aziende che hanno aderito al servizio, come Apple Store, McDonald e Nike. Ora l’innovativo metodo di pagamento creato da Apple potrà essere utilizzato per pagare anche il parcheggio e l’affitto.

applepay

Con Apple Pay la società guidata da Tim Cook ha introdotto un rivoluzionario metodo di pagamento che sfrutta la tecnologia NFC e il Touch ID dei propri dispositivi. In territorio statunitense il servizio è in continua crescita ed espansione, e a breve potrà essere utilizzato anche per pagare il parcheggio. Ciò sarà possibile grazie a SpotHero, applicazione creata da una start up di Chicago, che sfrutterà il sistema NFC dei dispositivi Apple per velocizzare i pagamenti dei propri utenti.

Immagine

Apple Pay offre quindi la possibilità di eseguire operazioni rapidamente e in totale sicurezza, rivelandosi quindi un servizio quanto mai comodo. Il servizio purtroppo non è ancora disponibile in Italia, e non sappiamo quando lo sarà. Ma dando per scontato che prima o poi anche noi potremo utilizzarlo, c’è ancora un dubbio che merita di essere preso in considerazione. Lo sviluppo di Apple Pay in Italia sarà rapido quanto quello degli Stati Uniti?