Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Apple WatchNotizie

Wired svela la storia segreta che ha portato alla nascita dell’Apple Watch

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Chi ha seguito con attenzione le notizie e soprattutto i rumor che sono legati ad Apple e nello specifico ad Apple Watch, ricorderà probabilmente che dello smartwatch made in Cupertino si parlava veramente da diverso tempo. Il team di progettisti, infatti, ha lavorato veramente a lungo per trovare il connubio perfetto tra design e funzionalità. Le storie che hanno poi portato alla realizzazione del dispositivo sono state raccontate oggi da Wired.

apple-watch

Le storie raccontate nell’articolo di Wired sono state stese grazie ad interviste tenute a Alan Dye, responsabile dell’interfaccia, e di Kevin Lynch, VP of Technology, figure che potremmo definire essenziali nella gestazione biennale di Apple Watch.

Quando Lynch è stato assunto in Apple, il progetto Apple Watch era già partito ma era ancora uno sfocato miraggio privo di dettagli (basta pensare che c’era in ballo l’aggiunta di una click wheel in stile iPod). Il futuro VP, era completamente allo scuro del ruolo che avrebbe ricoperto in azienda e tutto gli venne spiegato in due giorni di full immersion in cui si specificavano gli obiettivi dell’azienda per un prodotto di cui non avevano nemmeno un prototipo.

Dye racconta che il concepimento di Apple Watch è avvenuto durante la progettazione di iOS 7 e che, per quanto riguarda il software, il principio di progettazione è stato la rapidità nel raggiungere la funzione ricercata in un massimo di 3 step. Le funzioni che, per un motivo o per un altro, non si adattavano a questo principio venivano estromesse dal progetto.

storia di apple watch wired

Un anno intero è stato creato alla creazione del motore Taptic: in alcune fasi di lavorazione le vibrazioni dei feedback tattili erano fastidiose e altre volte troppo leggere per essere percepite dall’utente.

Al fine di simulare il tutto, inizialmente il team di sviluppo utilizzava un iPhone legato al polso con un apposito laccio…questo l’inizio di uno dei prodotti che avrebbe nuovamente rivisitato il concetto di tecnologia in stile Apple.

Via | Wired

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.