Benché possa sembrare una frase da nonnetto in pensione disilluso, appare ormai un lontano ricordo l’epoca in cui da piccoli si aspettava natale per ricevere l’ultima pista delle micro machine e non si vedeva l’ora di completare l’album di figurine dell’ultimo cartone Disney uscito al cinema. Oggi i tempi sono decisamente cambiati e anche i piccolissimi, addirittura sotto l’anno di età, mettono nel cesto macchinine, peluche e bambole per dare sfogo al loro divertimento su smartphone e tablet.

bambini e smartphone

Secondo un report del Time, infatti, il 33% dei bambini al di sotto di un anno di età ha già utilizzato uno smartphone o un tablet per usufruire di app e giochi a loro dedicati o per vedere video di cartoni animati.

Un dato che è probabilmente causato dal fatto che i genitori in primis hanno un certo rapporto di dipendenza con i loro dispositivi elettronici. Il 73% dei genitori intervistati, inoltre, ammette di intrattenere i figli con smartphone e tablet mentre sono impegnati in altre attività domestiche, il 65% lo fa per calmare i bambini che piangono, mentre il 29% lo fa per farli addormentare.

Probabilmente, fino a quando i genitori non riacquistino un rapporto con il mondo reale più solido, non potremo prendere che lo facciano anche i piccolissimi che non fanno altro che scimmiottare i nostri usi più comuni.

Via | PhoneArena