Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Apple MusicNotizie

Un’interessante intervista ad Eddy Cue e Jimmy Iovine in merito ad Apple Music

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Dopo il debutto di Apple Music, Jimmy Iovine ed Eddy Cue di Apple hanno rilasciato un’intervista a Billboard in cui hanno parlato di alcuni aspetti del nuovo servizio, come il prezzo, la creazione di una stazione radio e altro ancora.

cueiovine

Uno dei momenti più interessanti dell’intervista riguarda Beats1, la stazione radio di Apple Music. La radio tramite Internet non è certamente una novità, ma Iovine ha spiegato che Apple ha deciso di entrare in questo preciso settore per promuovere grandi artisti senza le pressioni delle tradizionali stazioni radio:

Negli ultimi 15 anni la radio è diventato un prodotto commerciale. Così ho detto, diamo vita a qualcosa di diverso, che manda in onda musica per il semplice motivo che è grandiosa. Così abbiamo assunto Zane, una persona molto attenta ai giovani talenti, agli artisti emergenti. Un brano non deve essere mandato in onda solo perché è di un [particolare] artista. Prendete i The War On Drugs (un gruppo indie rock statunitense, ndr). Credo siano fantastici. Questo è il tipo di posto in cui una band del genere può davvero crescere.

Sul prezzo del servizio, Cue ha detto che l’obiettivo principale di Apple era assicurare un ragionevole “prezzo famiglia”, più di ogni altra cosa. Per Cue il prezzo mensile del servizio di 9.99$ è giusto, equivale infatti ad un singolo album acquistato. Ma la società, secondo il SVP di Apple, ha dovuto spendere molto tempo con le etichette discografiche per convincerle del vero grande vantaggio del servizio, ovvero l’abbonamento studiato per le famiglie (6 membri al massimo) che ha un prezzo davvero conveniente di 14.99$. Per la licenza singola Apple avrebbe potuto fissare il prezzo a 8,99$ o 7,99$ ma l’azienda non crede che sia questo il modo giusto per accaparrarsi qualche utente in più. I prezzi sono quindi in linea con gli altri servizi, è quello che offre Apple Music che convincerà gli utenti ad utilizzarlo.

Apple Music verrà rilasciato al pubblico il 30 Giugno.

Via | iMore

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.