Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Il film “Steve Jobs” delude, flop al botteghino
Notizie

Il film “Steve Jobs” delude, flop al botteghino 

La diffusione a livello nazionale, negli Stati Uniti, del film “Steve Jobs” ha deluso le aspettative e si prospetta come un vero e proprio flop.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Michael-Fassbender

Se nella prima uscita, per un numero limitato di sale a New York e Los Angeles, aveva fatto ben sperare riguardo spettatori e incassi, la diffusione su tutto il territorio del film sulla vita di Steve Jobs, basato sulla biografia scritta da Walter Isaacson, non ha avuto lo stesso riscontro e si preannuncia come autentico flop.

Il film infatti, distribuito in oltre 2000 sale durante il weekend, ha fatto registrare incassi per 7,3 milioni di dollari, un importo decisamente inferiore alle aspettative, considerati i costi di produzione che si aggirano intorno ai 30 milioni di dollari. Il film sembra ricalcare le orme della pellicola precedente sulla vita dell’ex CEO di Apple, “Jobs” interpretato da Ashton Kutcher, che si è rivelato deludente in termini di critica ed incassi e che, sempre nel primo weekend di distribuzione ha raggiunto una cifra simile all’attuale.

Sulla pellicola sono piovute diverse critiche negative, anche dall’attuale CEO Apple, Tim Cook, che aveva sottolineato come sia stata concentrata l’attenzione su aspetti della personalità di Jobs che non corrispondessero all’esatta realtà, mettendo in evidenza quasi esclusivamente i suoi aspetti negativi.

Il critico Brent Lang ha definito la pellicola «troppo intelligente, troppo fredda e troppo costosa perché possa diventare un successo. Inoltre l’attore Michael Fassbender non riesce a bucare lo schermo e a catturare l’attenzione del pubblico». Il pubblico che ha visto e conosciuto Steve Jobs e lo ha messo alla pari delle grandi rockstar, è stato colpito dalla sua capacità di vedere oltre quello che sembrava possibile immaginare, lo ha sempre inteso come l’uomo capace di cambiare la mentalità degli utenti verso l’elettronica di consumo e non appare interessato a vivere i drammi personali che lo ritraggono come pessimo genitore e in crisi per i conflitti interiori.

E’ ancora presto per comprendere quali saranno i risultati definitivi del film e quali incassi potrà ottenere ma se negli Stati Uniti il successo è stato così limitato, nei paesi stranieri potrebbe risultare ancora peggiore.

Via | AppleInsider

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.