Notizie

Rdio fallisce e vende la sua tecnologia a Pandora per 75 milioni di dollari

Rdio è un servizio di streaming musicale fondato da due ex dipendenti di Skype nel 2010 ma che oggi ha dichiarato bancarotta ed il conseguente fallimento.

rdio pandora

Rdio è la prima vittima di un accanimento globale verso i servizi di musica in streaming che fino a qualche anno fa nemmeno esistevano. La troppa concorrenza, come Apple Music e YouTube Red, hanno fatto in modo che l’azienda chiudesse e vendesse tutta la tecnologia a Pandora, quello che attualmente è il servizio numero uno al mondo per numero di sottoscrittori.

Rdio ha ceduto dipendenti e tecnologia a Pandora per 75 milioni di dollari, un prezzo decisamente molto basso se consideriamo che l’azienda aveva ottenuto 125 milioni di dollari in finanziamenti e che era stata valutata 500 milioni di dollari qualche tempo fa.

Gli investitori non saranno sicuramente felici dell’accaduto tuttavia un riscontro positivo per gli utenti potrebbe esserci. Rdio aveva licenze che gli permettevano di esistere in ben 85 Paesi, cosa che Pandora non ha mai ottenuto, limitandosi agli Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda.

Probabilmente tra qualche tempo Pandora riuscirà ad espandersi nel resto dei Paesi supportati da Rdio, rappresentando una fonte di maggiore concorrenza per Apple.

Pandora è secondo soltanto a YouTube, con il 32% di market share rispetto al 12% di Spotify, un distacco non indifferente.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!