Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Apple

Pronta la Maxi Condanna nei confronti di Apple che incassava a discapito dell’UE

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Dopo la super multa a Microsoft, sembra tutto pronto per imporre rimborsi per miliardi di euro anche ad Apple.

apple

L’azienda di Cupertino ha ricevuto sussidi illegali proprio come avvenuto anche da parte di Fiat Chrysler Automobiles, Starbucks, Microsoft e Google. Per le prime due multinazionali, le somme in gioco sono relativamente piccole, fino a 30 milioni di euro per ciascuno dei due gruppi.

Per Apple invece, i rimborsi dovuti saranno miliardari. La ragione sta nel fatto che queste azienda hanno intrapreso accordi di favore con alcuni governi per far emergere i profitti presso società del gruppo basate in Paesi con aliquote fiscali bassissme. Per Fiat era il Lussemburgo, per Starbucks l’Olanda e per Apple l’Irlanda che però mentre concedeva sconti esemplari ad Apple, ha chiesto un prestito d’emergenza al resto dell’Europa. Gli aiuti di Stato da parte dell’UE non sono mancati per l’Irlanda ma adesso sarà Apple a doverli rimborsare.

L’accusa verso Apple è quindi molto delicata ma non può essere leggera. E’ da anni che questa situazione viene esaminata proprio perchè nessuno voleva essere vincolato ad una scadenza per non inclinare i rapporti con la multinazionale, attendendo il momento politicamente più adatto per una mossa così sensibile per i rapporti transatlantici.

L’indagine è partita nell’estate del 2012 e dopo la maxi-multa europea a Microsoft e l’inchiesta su Google ancora aperta, la condanna di Apple sembra essere dietro l’angolo.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.