guide_forumEcco la guida di iSpazio che vi aiuterà ad installare il toggle per il Video Editing sugli iPhone EDGE e 3G. In questo modo, riuscirete a registrare video tramite Cycorder, che andranno a finire direttamente nel Rullino Fotografico dell’iPhone e, successivamente, potrete modificarli/tagliarli proprio come avviene sull’iPhone 3GS.

La funzione è regolata da un pratico Toggle per SBSettings e di seguito vi forniamo tutti i dettagli per installare la mod.

Requisiti:

  • SBSettings installato sull’iPhone
  • OpenSSH installato sull’iPhone
  • MobileTerminal installato sull’iPhone
  • Cycorder (per registrare i video)
  • CyberDuck o WinSCP installato sul computer

Download:

Guida:

1. Scompattate il File .zip appena scaricato e collegatevi tramite SSH al vostro iPhone.

2. Copiate l’intera cartella “VideoToggle” nel seguente percorso: “private/var/tmp”

3. Lanciate MobileTerminal sull’iPhone e digitate questi comandi:

su root
alpine
bash /private/var/tmp/VideoToggle/install

4. Verranno eseguiti dei processi ed infine ci sarà un Respring. A questo punto aprite SBSettings e noterete un nuovo Toggle (in rosso) chiamato appunto VideoToggle.

IMG_0084 IMG_0087 IMG_0090

Quando il toggle è disattivato, avete la possibilità di registrare video e di salvarli nel Rullino fotografico. Quando invece vorrete modificarli e tagliarli, dovrete attivare il toggle e procedere esattamente con nell’iPhone 3GS! Potrete quindi selezionare la parte desiderata e poi cliccare il tasto Tagli in alto a destra.

Nota: Quando il Toggle del VideoEditing è attivo, risulterà impossibile scattare foto tramite la fotocamera, che resterà sempre “chiusa”. Ricordatevi quindi di attivare il toggle soltanto quando avete la necessità di modificare qualcosa.

Disinstallazione:

Per rimuovere il programmino, avviate il terminale e digitate queste stringhe:

su root
alpine
bash /private/var/tmp/VideoToggle/uninstall

Per questa guida ringraziamo gli autori del toggle, che hanno fornito ad iSpazio i link per il download, tramite i commenti dell’articolo precedente, e la posta elettronica.