Notizie

Americani stanchi di chi li governa, uno su tre vedrebbe Apple alla guida del paese

Secondo il terzo “Annual Breakout Brands” un americano su tre vedrebbe meglio Apple alla guida del proprio Paese più che i politici.

Template-750

E’ un originale studio condotto da RBB Communications che ci dice, che secondo un americano su tre, uno dei volti più noti di Apple, Tim Cook, farebbe meglio al governo degli Stati Uniti rispetto ad un qualsiasi attuale politico. Il sondaggio ha interrogato un campione di 1000 americani dai 18 anni in su, riguardo a chi è veramente qualificato per gestire il Paese.

Il risultato dell’indagine potrebbe sembrarci bizzarro, ma basta vedere il secondo posto di questa top five per ricrederci, secondo il 28% dei consumatori intervistati, infatti, è Walt Disney dopo Apple, l’azienda che preferirebbe vedere al potere, così Topolino e Pippo sarebbero figure di potere più rassicuranti e più capaci di amministrare la politica. all’ultimo gradino del podio troviamo American Express con il 18% delle preferenze ed a seguire , Facebook e Starbucks, rispettivamente al quarto e quinto posto.

Christine Barney, CEO della RBB Comunication, spiega la ragione della popolarità di Apple, il successo dell’azienda sta nell’aver messo al primo posto i suoi clienti, allo scopo di creare un futuro, e di comunicare onestamente con le persone. Questa qualità sarebbe presente anche nelle altre aziende prese in considerazione e sicuramente, aggiunge la Barney, sarebbero da prendere come esempio dai politici americani.

Via | AdAge

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!