iTunesNotizie

Anche iTunes riconosce la grandezza di David Bowie: “Blackstar” in cima alle classifiche [Video]

Probabilmente avrete saputo che l’icona della musica David Bowie ha perso la sua battaglia durata 18 mesi contro un tumore lasciando in lacrime i suoi fan il 10 Gennaio. A segno della stima che il mondo intero ha per l’artista, anche la classifica iTunes vede il trionfare dell’album BlackStar, 26° album del cantante inglese.

david bowie black star

David Bowie, pseudonimo di David Robert Jones; Londra, 8 Gennaio 1947, è stato un cantautore, produttore discografico e attore britannico.

blackstar

Attivo dalla metà degli anni sessanta, Bowie ha attraversato cinque decenni di musica rock, reinventando nel tempo il proprio stile e la propria immagine e creando numerosi alter ego, come Ziggy Stardust, Halloween Jack, Nathan Adler e The Thin White Duke (il “Duca Bianco”). Dal folk acustico all’elettronica, passando attraverso il glam rock, il soul e il krautrock, David Bowie ha lasciato tracce che hanno influenzato molti artisti.

Screen-Shot-2016-01-12-at-05.27.23

Molti fan dicono che nel suo ultimo album si leggono segni di come la star pareva sapere della sua prossima dipartita. La canzone Lazarus, il cui titolo ha di per se un significato biblico, cita infatti la frase:

Look up here, I’m in heaven … I’ve got scars that can’t be seen… Guarda qui, sono in paradiso… ho cicatrici che non possono essere viste.

Frase che in molti dicono alluda alla sua malattia. Se volete partecipare anche voi a questo lutto mondiale avvicinandovi a DAvid Bowie e la suaBlackStar, ecco il link relativo su iTunes.

Via | RazorianFly

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!