Apple è stata accusata da Dot 23 Technologies per la presunta violazione di tre brevetti, utilizzati per il funzionamento dell’assistente vocale Siri.

siri

L’accusa di Dot 23 Technologies è stata presentata ieri alla Corte Distrettuale del Texas, con la quale vuole dimostrare la violazione di tre brevetti, utilizzati per il funzionamenti di Siri su iOS. I brevetti citati nell’accusa sono legati alla dettatura tramite Siri, in generale al riconoscimento vocale dell’assistente, e alla geolocalizzazione sfruttata per fornirci informazioni dalla nostra posizione attuale.

La causa dovrebbe iniziare nelle prossime settimane, quindi rimanete sintonizzati sulle nostre pagine, per scoprire come proseguirà la faccenda.