Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Si dichiara colpevole l’hacker che rubò le foto hot delle celebrità da iCloud

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Dopo quasi due anni di indagini, è stato arrestato l’hacker che ha violato diversi account di iCloud e messo in rete immagini personali di molte celebrità.

jennifer lawrence

L’hacker, Ryan Collins della Pennsylvania  ha firmato un patteggiamento e ha accettato di dichiararsi colpevole di una violazione del Computer Fraud and Abuse Act., infatti tra il novembre del 2012 e il settembre del 2014 ha messo in piedi un sistema di phishing inviando false email proveniente da Apple e Google, riuscendo così ad ottenere dagli stessi utenti le credenziali di autenticazione di almeno 100 account iCloud. Una volta ottenuto l’accesso, l’uomo ha scaricato tramite un tool il backup completo presente su iCloud.

Le foto delle celebrità tra cui Avril Lavigne, Hayden Panettiere, Kate Upton, Mary Elizabeth Winstead e Rihanna apparvero su 4chan con un manifesto anonimo. Ora l’uomo rischia fino a cinque anni di prigione.

Via | Gawker

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.