Notizie

Grazie ad Enel, la fibra ottica arriverà presto in 224 città italiane e 7,5 milioni di abitazioni

Finalmente inizia a muoversi qualcosa nel nostro Paese per quanto riguarda la connessione a banda ultralarga. Oggi Enel, tramite il premier Matteo Renzi, ha annunciato di voler utilizzare le condutture elettriche di tutta Italia per realizzare una rete in fibra in grado di raggiungere 7,5 milioni di abitazioni in 224 città della Penisola.

enel fibra ottica

Sfruttando le condutture elettriche, si riusciranno a collegare le abitazioni agli armadi stradali ottenendo un servizio FTTH ovvero Fiber-to-the-Home ben più performante dell’FTTC che sta per Fiber-to-the-Cabinet dove la velocità effettiva di connessione si perde anche significativamente man mano che ci si allontana dalla fonte.

Perugia sarà il punto di inizio e si inizierà a Maggio. Seguiranno a ruota Catania, Cagliari, Bari e Venezia. In autunno arriveranno anche Firenza, Genova, Napoli, Palermo e Padova e non verranno tralasciate neppure le isole.

Enel ha commentato di non voler entrare nel campo delle telecomunicazioni, quindi offrirà soltanto l’infrastruttura che potrà poi essere affittata dagli operatori per garantire il proprio servizio. Vodafone sembra essere già interessata ma sicuramente arriveranno altre offerte dai vari operatori.

Nel frattempo anche Fastweb ha promesso di portare la fibra a 200 mega per il 50% della popolazione. Il piano però è ben più lungo e solo nel 2018 si arriverà ad avere una copertura del 100% per tutte le aree coperte dall’azienda.

Via | Repubblica

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!