Notizie

Il sindaco di Cupertino vuole un aumento delle tasse per Apple

Cupertino è una città statunitense di poco più di 60.000 abitanti. La base operativa di Apple si trova proprio qui e presto verrà aperto anche il nuovo Apple Campus 2. Il sindaco di questa città però non è soddisfatto dalle tasse pagata da Apple e vorrebbe aumentarle.

Cupertino City

Barry Chang, il sindaco di Cupertino, sostiene che Apple rappresenta la forza portante di questa città, infatti il 40% dei suoi abitanti sono dipendenti della Mela. Nel 2001 Apple contava poco più di 3.000 dipendenti, mentre quando il nuovo Apple Campus 2 sarà finito, a Cupertino ci saranno più di 24.000 persone che lavoreranno per l’azienda. Per questo motivo, secondo Chang, Apple dovrebbe pagare più tasse alla città, superando gli attuali 9.2 milioni di dollari annuali, che comunque diventeranno 13 al completamento del Campus.

Pare che Barry Chang si sia accorto solo ora dell’importanza che avrà l’Apple Campus 2 per la vita a Cupertino. Una struttura grande come il pentagono influirà sicuramente sul traffico, sui mezzi pubblici di trasporto e sulla quantità di persone che si trasferiranno in questa città. Per questo motivo il sindaco vorrebbe un aumento delle tasse, che aiuteranno a stabilizzare la vita di Cupertino. Non dobbiamo però dimenticarci che Apple ha finanziato con 66 milioni di dollari il miglioramento dei servizi pubblici intorno al campus e della città. Inoltre l’azienda di Cupertino sosterrà le spese per tutti i trasporti pubblici dedicati ai dipendenti per un totale di 35 milioni di dollari annuali.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!