iPhoneNotizieRumors

L’iPhone del 2017 avrà anche lo scanner dell’iride? | Rumor

La settimana prossima Apple svelerà al pubblico i suoi iPhone 7 e iPhone 7 Plus, ma nonostante ciò si parla già dello smartphone che la società di Cupertino presenterà nel 2017. A tal proposito, stando a quanto riportato da DigiTimes, Apple potrebbe implementare uno scanner dell’iride sull’iPhone del 2017, che segnerà il decimo anniversario dello smartphone.

scanneriride

Uno scanner dell’iride potrebbe sostituire, ma anche “convivere”, con il Touch ID come strumento per la verifica dell’identità dell’utente, permettendo di sbloccare il dispositivo, effettuare pagamenti e altre azioni. Si tratta di una tecnologia forse più “scomoda”, ma praticamente impossibile da violare. L’iride di una persona, infatti, contiene un pattern complesso e causale che è unico per ogni individuo.

Guardando alla concorrenza, uno scanner dell’iride non sarebbe una novità nel settore degli smartphone. Samsung ha infatti incluso tale tecnologia sul proprio Galaxy Note 7, rilasciato questo mese.

Xintec, società legata anche a TSMC partner di Apple, dovrebbe iniziare a produrre in massa i chip per il riconoscimento dell’iride nel 2017. L’azienda taiwanese, non ha però commentato questi rumor.

Quello che probabilmente si chiamerà iPhone 8, stando alle indiscrezioni trapelate in questi mesi, dovrebbe essere caratterizzato da un display OLED da 5.8″ dual edge, case in vetro, ricarica wireless, migliorato Taptic Engine, tasto Home implementato nel display o rimosso totalmente, e altro ancora.

Via | MacRumors

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!