2016 da record per Netflix con il raggiungimento di circa 19 milioni di nuovi utenti per un totale di quasi 94 milioni di abbonamenti complessivi.

A 10 anni dalla sua nascita, il popolare servizio di streaming video rende pubblici i suoi dati che registrano una crescita di 7 milioni di abbonamenti solo nell’ultimo trimestre dell’anno precedente di cui circa il 70% al di fuori degli USA.

La fortunata causa che ha portato alla crescita esponenziale di abbonati è stata la scelta della società di espandersi in più di 130 paesi con un conseguente miglioramento dei servizi, l’aggiunta di funzionalità come la modalità offline e la pubblicazione di nuove serie originali come Luke Cage e Black Mirror.

Tutte queste operazioni, spiega il CEO Reed Hastings, hanno fatto si che si verificasse un incremento sostanziale di consensi da parte degli utenti che sarà destinato a salire anche nel 2017 con la previsione del raggiungimento dei 100 milioni già entro la fine del primo trimestre.