iPhone

L’App Store e l’iTunes Store portano “pochi” guadagni nelle casse di Apple

Nonostante il fortunatissimo trimestre fiscale e l’enorme numero di download di Applicazioni, l’App Store non rappresenta ancora una fonte di forte guadagno per Apple.

PUBBLICITÀ

A rivelarlo è Peter Oppenheimer, capo finanziario della società. Anche i ricavati dell’iTunes Store non sono così esaltanti anche se entrambi i servizi sono veramente importanti per la società e gli hanno permesso di acquistare la fama e la popolarità odierna. A casua della concorrenza, non è stata fatta parola sull’ammontare complessivo dei guadagni ma Tim Cook si dichiara comunque molto soddisfatto poichè l’App Store attualmente non ha concorrenti ed è lo Store più ricco che esiste. Il secondo avversario è Google con il suo Android Market ma le 20.000 applicazioni disponibili non spaventano la società di Cupertino che è tornata a parlare anche del processo di approvazione, ribadendo che vengono rifiutate soltanto le applicazioni con particolari problemi, al fine di garantire la sicurezza degli utenti e promuovere l’affidabilità del sistema. I tempi di approvazioni si sono decisamente ridotti passando da circa 14 giorni a circa 9-10 giorni (in media).

Ricordando ancora una volta di aver chiuso il primo trimestre fiscale con dei guadagni record, Apple è sicura di continuare a crescere con i propri prodotti e di stupire tutti gli utenti con la presentazione del nuovo dispositivo che avverrà tra poche ore.

Su iSpazio potrete seguire l’evento in diretta a partire dalle 18:00. Vi aspettiamo!

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button