Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Apple

Apple non ha ancora pagato i 13 miliardi di euro di multa, richiesti dalla Commissione Europea

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Lo scorso anno, Apple è stata multata di 13 miliardi di euro dalla Commissione Europea per le imposte arretrate che la società è riuscita a non pagare grazie agli accordi agevolati con l’Irlanda. Il termine per il pagamento di questa maxi-multa era stato fissato per il 3 Gennaio ma soltanto oggi, Margarethe Vestager, ha fatto sapere che l’azienda non ha ancora pagato.

Tuttavia, la Vestager è fiduciosa: “Il recupero non è ancora completato”, dichiara alla CNBC, “ma stiamo lavorando con le autorità irlandesi per riscuotere le imposte non ancora corrisposte. Si tratta di una grande somma, quindi la faccenda è delicata e bisogna capire come agire per muovere un capitale simile. Potrebbe volerci più tempo del previsto”.

La multa per Apple è arrivata ad Agosto. Quello che l’UE contesta non è il fatto che l’azienda abbia deciso di operare in Irlanda per godere della sua tassazione più bassa rispetto agli altri Paesi bensì non accetta l’ulteriore agevolazione che l’Irlanda gli ha riservato, in cambio di favori e posti di lavoro. L’UE vuole che Apple paghi esattamente l’aliquota prevista dal Paese e non un aliquota “di cortesia” che corrisponde soltanto allo 0,5% e che rende questo trattamento decisamente privilegiato.

Apple ha sempre negato l’esistenza di un accordo speciale di questo tipo, ribadendo che opera in Irlanda secondo la legge prevista e pagando tutte le dovute imposte.

Staremo a vedere come andrà a finire.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.