Come eseguire correttamente il Jailbreak su iOS4 con iPhone 3GS “Sprited” con Spirit2Pwn [AGGIORNATO]

Vi abbiamo oggi proposto la Guida per il Jailbreak di iOS4 con Sn0wbreeze 1.6.2, che all’interno delle novità, aggiungeva il supporto agli iPhone 3GS con vecchio iBoot Jailbroken con Spirit. In realtà, la nuova versione aggiunge soltanto una pagina che riporta ad una guida che vi abbiamo riportato nell’articolo. Siccome diversi utenti hanno trovato non poche difficoltà ad eseguire i passaggi, abbiamo deciso di semplificarvi il tutto.

Compatibilità

  • iPhone 3GS vecchio iBoot, Jailbroken con Spirit

Il problema si era creato soltanto per gli utenti possessori di un iPhone 3GS con vecchio iboot, che non sono in grado di eseguire il Downgrade alla versione 3.1.2 o inferiore a causa del mancato salvataggio dell’ECID. Con la versione 3.1.3 invece, sono in grado di eseguire il Jailbreak con Spirit, ma siccome questo Tool non va bene per passare ad iOS4 Jailbroken, era necessario eseguire lunghi e complicati passaggi.

Guida

Quella che vi proponiamo adesso, è una patch creata dal nostro utente Criminal90 che esegue tutte le procedure in maniera automatica. Ecco come procedere per passare da iOS 3.1.3 Jailbroken con Spirit a iOS 4.

1. Aprite Cydia e fate il refresh delle Sources;

2. Aggiungete la repository http://repo.woowiz.net e scaricate il pacchetto Spirit2Pwn.

3. Riavviate il dispositivo.

Ora il vostro dispositivo è correttamente patchato e potete eseguire il Jailbreak dell’iOS4 con Sn0wbreeze se avete Windows, o Pwnage Tool se avete Mac, seguendo le Guide iSpazio per la creazione di un Custom Firmware.

Vi abbiamo oggi proposto la Guida per il Jailbreak di iOS4 con Sn0wbreeze 1.6.2, che all’interno delle novità, aggiungeva il…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: