Il Mac App Store è realtà! Vediamolo nei dettagli ed esaminiamo ogni singolo aspetto in un solo articolo!

Il Mac App Store è diventato realtà e in questo articolo andiamo a scoprire meglio tutte le sezioni ed il funzionamento. Sarà utile anche per i più curiosi utenti Windows, in quanto potranno farsi un’idea dell’intero sistema che in definitiva risulta molto simile all’App Store per iPhone che utilizziamo regolarmente tramite iTunes.

Come avrete potuto leggere nel comunicato stampa ufficiale, sono già disponibili più di 1000 Applicazioni e Giochi, tra cui titoli molto importanti che abbiamo avuto modo di conoscere nella versione per iOS come:

  • Angry Birds
  • Peggle
  • Beweled 3
  • Chopper 2
  • Tiki Towers
  • Enigmo
  • SketchBook Express

A tutto questo vengono affiancati anche Software per Mac tra i più conosciti. Molti di questi sono anche gratuiti ed un primo elenco può essere:

  • iLife ed iWork
  • TextWrangle
  • Evernote
  • Twitter
  • Money3

Appena avviamo l’applicazione per la prima volta, che per il momento si ottiene tramite l’aggiornamento del Mac OS X alla versione 10.6.6, si aprirà direttamente la schermata principale che vedete negli screenshot in alto.

Il caricamento è veloce, probabilmente anche più veloce dell’App Store di iTunes. In alto troviamo i consueti banner che mettono in evidenza alcune applicazioni rispetto alle altre e sulla barra laterale destra, oltre ai link veloci, troviamo le classifiche differenziate tra Applicazioni a pagamento e Applicazioni gratuite, per non parlare della Top 10 delle più redditizie.

Cliccando sull’icona o sul nome di una qualunque applicazione, vedremo immediamente una nuova schermata con l’icona a sinistra, il prezzo, ed una piccola descrizione che potrà essere visualizzata integralmente cliccando su “Altro”, proprio come siamo abituati su iTunes. Al centro troviamo gli screenshot, ed anche in questo caso sembra che potranno esserne caricati al massimo 5.

Per il momento sembra mancare la sezione “suggerimenti” che invece in iTunes propone le altre applicazioni simili, che gli utenti hanno acquistato.

Tutto quello di cui abbiamo parlato fin ora è racchiuso nel Tab “Primo Piano”, che troviamo in cima. In tutto ce ne sono 5, e quindi procediamo con le “Classifiche”.

Anche il Mac App Store si compone di varie categorie, ed ognuna di questa ha una propria classifica, raggiungibile dai Link nella sezione laterale. In Home invece troviamo le 24 Applicazioni (gratuite e a pagamento) più scaricate del momento, indipendentemente dalla categoria. Cliccando su “Tutte”, potremo estendere questa classifica, mostrando fino a 200 applicazioni.

La schermata “Categorie” mostra le varie sezioni per un accesso più rapido. L’icona di ciascuna sezione è data dall’applicazione più scaricata che troviamo al suo interno. Un Click ed apriremo la pagina completa, anche questa molto simile all’App Store per iOS.

La schermata acquisti non è subito visibile. Dovremo infatti effettuare l’accesso per visualizzare la cronologia delle applicazioni acquistate.

Il Login avviene tramite l’account iTunes, quindi non dovrete fare altro che inserire l’username e la password e sarete subito pronti per effettuare acquisti o scaricare applicazioni gratuite. Infine, il Tab “Aggiornamenti” ci permetterà di ottenere l’ultima versione delle applicazioni, e si illuminerà con un Badge in stile iPhone non appena saranno disponbili gli Update.

Prima di procedere con il primo download, dovremo accettare i Termini e le Condizioni. A questo punto potremo cliccare sul tasto Acquista o quello “Gratis” per avviare il download che avverrà in Background anche ad applicazione chiusa. Non appena l’App sarà scaricata, la troveremo rimbalzare sul Dock e potremo immediatamente avviarla.

Per disinstallare le applicazioni non dovrete fare altro che entrare nella cartella Applicazioni e trascinare l’icona nel Cestino. In Primo Piano avete anche la possibilità di gestire il vostro account e di visualizzare il credito residuo che resta sull’account, o abbinare una nuova carta di credito. La voce “Utilizza il Codice” potrà essere utilizzata esclusivamente per ricaricare l’account con una carta iTunes Gift poichè non ci saranno Codici Redeem per il Mac App store.

Insomma Apple ha ri-fatto un gran bel lavoro. In queste prime ore è possibile che si verifichino dei problemi in fase di download, tuttavia l’applicazione funziona piuttosto bene. Grazie al Mac App Store gli sviluppatori avranno modo di diffondere e far conoscere in maniera più semplice i propri programmi, accrescendo così anche il valore del sistema operativo Apple, che probabilmente nei prossimi mesi, con il rilascio di Lion, diventerà ancora più importante, comportando un importante incremento nelle vendite dei computer.

Fateci sapere cosa avete scaricato e cosa ne pensate del nuovo sistema!

Il Mac App Store è diventato realtà e in questo articolo andiamo a scoprire meglio tutte le sezioni ed il…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: