La produzione del futuro chip A6 potrebbe non essere affidata a Samsung

il sito Ars Technica riporta come definito l’accordo tra Apple e Taiwan Semiconductor Manufacturing Company  per la costruzione del nuovo chip A6. La produzione partirà nel 2012.

Apple sembra che stia sostituendo dalla sua catena di fornitori il colosso coreano Samsung, che, ricordiamo, ad oggi fornisce componenti chiave per iPhone e iPad.

L’articolo di Ars Technica segue di qualche giorno il report pubblicato da China Commercial Times, che vedeva in TSMC il prossimo fornitore di chip A6 per Apple. L’attuale chip A5 è costruito da Samsung utilizzando la tecnologia a 45nm. Il processore A6 costruito da TSMC dovrebbe basarsi sulla tecnologia a 28 nm.

Il desiderio di Apple di abbandonare Samsung deriva in gran parte dal fatto che le due società sono impegnate in una serie di cause legali una contro l’altra. Apple ha accusato Samsung di copiare il look and feel dell’ iPad, dell’iPhone e del sistema operativo iOS, mentre Samsung ha citato in giudizio Apple e l’ha accusata di violazione di brevetto.

La crescente battaglia legale tra le due società ha creato una situazione di disagio, rendendo difficili i rapporti tra Apple e quello che a tutt’oggi è uno dei suoi più grandi fornitori. Ricordiamo che solo quest’anno Apple comprerà 7,8 miliardi di dollari di componenti da Samsung.

I rumors su Apple e TSMC non sono nuovi, già a marzo si parlava di un accordo tra le due Società, successivamente le voci in tal senso non si sono più sentite ma con l’esigenza di Apple di trovare un fornitore che sostituisca Samsung le voci dell’accordo sono tornate di nuovo fuori con prepotenza.

Ricordiamo che nel mese di maggio ci furono voci sull’interessamento di Intel per la produzione di chip per i sistemi mobili di Apple. Voci che però non hanno trovato fondamento nell’ambiente.

Via | AppleInsider

il sito Ars Technica riporta come definito l’accordo tra Apple e Taiwan Semiconductor Manufacturing Company  per la costruzione del nuovo…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: