Pod2g chiede aiuto al Chronic Dev Team per il Jailbreak del chip A5 e per il rilascio del tool di sblocco [AGGIORNATO]

Nuove notizie da parte di Pod2g, il giovane hacker che si sta dedicando al Jailbreak Untethered dei nostri dispoitivi. Sembra che sia stato ultimato il processo di sblocco per tutte le precedenti generazioni di device che non montano il chip A5 di Apple ed il tool sia al rilascio grazie al Chronic Dev Team.

Pod2g ha scritto direttamente sul suo blog che deve concentrarsi solamente sul nuovo chip A5 e crede che il Chronic Dev Team possa dargli una grossa mano per risolvere i problemi che sta trovando.

Nel frattempo però è a conoscenza dei desideri di tutti quei possessori di dispositivi che non sono iPhone 4S o iPad 2, a cui non importa di attendere l’exploit del chip A5 o addirittura il rilascio di iOS 5.1. Dichiara quindi di aver inviato tutto il materiale, relativo al chip A4 e precedenti, proprio al Chronic Dev Team in modo che questo possa implementarlo nel tool e rilasciarlo in tempi brevi.

Aggiornamento: come molti hanno fatto notare dalle parole di Pod2g si prospetta un secondo scenario che a prima lettura non avevo correttamente interpretato. L’hacker non vuole deludere tutti quelli che aspettano il Jailbreak Untethered per dispositivi senza chip A5 ma al contempo non vuole perdere l’exploit trovato per iOS 5/5.0.1 dopo mesi di lavoro. Questo avverrebbe se anticipasse i tempi rilasciando una prima versione del tool di sblocco e poi Apple tappasse la falla con iOS 5.1, prima del rilascio del Jailbreak per iPhone 4S ed iPad 2. Il ragazzo quindi si farà aiutare dal Chronic Dev Team per velocizzare e pubblicare il prima possibile il tool universale anche per dispositivi con chip A5.

grazie ad Alessandro per la segnalazione

Nuove notizie da parte di Pod2g, il giovane hacker che si sta dedicando al Jailbreak Untethered dei nostri dispoitivi. Sembra…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: