Addio al nome iPhone 5 e benvenuto “al nuovo iPhone”?

Come già saprete, durante il keynote di ieri allo Yerba Buena Center for Arts di San Francisco,  Apple ha presentato i suoi nuovi prodotti e le ultime applicazioni. L’evento di ieri era essenzialmente incentrato sulla presentazione  dell’ultimo modello di iPad come già anticipato dagli inviti spediti alla stampa che ritraevano un iPad2. La presentazione dell’ultimo tablet Apple ha spiazzato alcune persone non tanto per le qualità tecniche implementate ma per il nome.

Infatti Apple, contro ogni aspettativa, ha presentato l’ultimo tablet semplicemente come “il nuovo iPad”, in controtedenza rispetto alla classica numerazione che avrebbe dovuto assegnare il nome iPad3. Questo sicuramente potrebbe rafforzare la veridicità dei rumors di alcune settimane fa i quali sostenevano che la prossima generazione di iPhone non si sarebbe chiamata iPhone 5 ma sarebbe stata presentata come “il nuovo iPhone”.

Apple adotta già questo sistema per alcuni suoi prodotti. La generazione di computer da tavolo iMac non seguono infatti una numerazione sequenziale. Nonostante le varie generazioni, non è mai stato utilizzato un criterio di numerazione come iMac 1, 2 o 3. Stessa cosa anche per player musicali iPod. Per evitare problemi si usa identificare il modello con l’anno di presentazione, come per i MacBook Pro e gli iMac, o la generazione come per iPad.

L’aver chiamato l’ultimo modello dell’iPad come il “nuovo iPad” potrebbe quindi mostrare l’intenzione di Apple di abbandonare la numerazione sequenziale dei suoi prodotti. Mentre alcune settimane fa il rumor  poteva sembrare assurdo, oggi conferma invece la probabile ipotesi che la prossima generazione di iPhone segua anch’essa questo sistema.

Via | 9to5mac

Come già saprete, durante il keynote di ieri allo Yerba Buena Center for Arts di San Francisco,  Apple ha presentato…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: