Nuova causa contro Apple, questa volta per le performance di Siri

Nuova azione legale contro la società californiana. Questa volta l’oggetto della class action, presentata a New York, è Siri il sistema di riconoscimento vocale introdotto da Apple con il nuovo iPhone 4S. Il motivo dell’azione sarebbe la pubblicità “fuorviante ed ingannevole” con la quale vengono rappresentate le performance di Siri.

L’iniziativa, promossa da Frank Fazio secondo il quale Siri spesso non comprende le domande che gli vengono poste, fa seguito ad un’altra iniziativa, simile, intrapresa ad inizio settimana a Los Angeles ed ancora una volta incentrata sulla mancata chiarezza delle informazioni comunicate da Apple attraverso le sue campagne pubblicitarie relative al nuovo sistema di riconoscimento vocale.

Obiettivo della class action è quello di richiedere un risarcimento per tutti gli utenti che avessero acquistato un iPhone 4S negli Stati Uniti.

Via | BGR