La Contea di Travis in Texas approva gli incentivi fiscali per l’espansione dell’Apple Campus

Come già vi abbiamo riportato, Apple è ormai da mesi in trattative con lo Stato del Texas per l’ampliamento dell’attuale campus nella Contea di Travis, nella cittadina di Austin. Tuttavia qualche giorno fa sembrava che le trattazioni potessero avere qualche problema a seguito della dichiarazione di Apple, la quale aveva espresso qualche perplessità in merito alle tasse.

La Travis County Commisioners Court ha oggi dato l’approvazione ufficiale del pacchetto di incentivi fiscali, progettato per garantire l’impegno di Apple per espandere l’attuale campus di Austin, il quale porterà alla creazione di oltre 3.600 nuovi posti di lavoro. L’approvazione giunge dopo che i funzionari della cittadina avevano espresso alcune preoccupazioni sulla conclusione dell’affare in quanto Apple, dichiaratasi “frustata” in merito alla vicenda tasse, aveva prontamente fatto sapere che era in trattative anche con la città di Phoenix in Arizona.

Il pacchetto di agevolazioni fiscali si aggirerebbe attorno ai 5,4 -6,4 milioni di dollari dilazionati in 10 o 15 anni. Prima della riunione odierna, la corte ha posto alcune clausole a favore dei lavoratori. Apple dovrà infatti garantire un aumento del 10% del salario minimo, portandolo quindi attorno ai 35.000$ l’anno e le imprese costruttrici, le quali dovranno essere assunte in loco, saranno pagate minimo 11 $ all’ora.

La decisione dei finanziamenti da parte della Contea di Travis rappresenta l’ultima fase della serie di incentivi che in totale ammontano a circa 36 milioni di dollari. Essi comprendono già i 21 milioni di dollari concessi dallo Stato del Texas tramite il fondo Texas Enterprise, a fronte di un investimento di Apple di 304 milioni di dollari, ed gli incentivi concessi dalla cittadina di Austin.

Via | Macrumors

Come già vi abbiamo riportato, Apple è ormai da mesi in trattative con lo Stato del Texas per l’ampliamento dell’attuale…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: