AppleCare+ da oggi può essere acquistato entro 60 giorni, anche in Italia

Proprio a seguito dei cambiamenti relativi all’assistenza premium, Apple ha annunciato di aver ufficialmente esteso il periodo di tempo in cui è possibile sottoscriversi al servizio AppleCare+.

applecare+-60-days

Si passa così dai 30 giorni successivi all’acquisto, ad un periodo massimo di 60 giorni dall’acquisto. In questo modo gli utenti avranno più tempo a disposizione per capire se è necessario sottoscrivere o meno questa ulteriore protezione. Ricordiamo che l’AppleCare+ comporta una spesa di 99€ ed estende il pacchetto di servizi a propria disposizione rispetto a quelli della classica garanzia durante i due anni successivi all’acquisto del dispositivo. Nello specifico, l’AppleCare+ include:

Copertura aggiuntiva per l’hardware Apple

AppleCare+ offre un servizio di riparazione o sostituzione dell’iPhone che include fino a due interventi per danni accidentali, ciascuno dei quali soggetto a un costo extra di €69, e la copertura per il deterioramento della batteria pari o superiore al 50% rispetto alla specifica originale.

Supporto software incluso

Con AppleCare+ per iPhone, gli esperti Apple ti aiuteranno a risolvere eventuali problemi relativi ad iPhone, iOS, iCloud e app per iPhone create da Apple (4):

  • iOS e iCloud
  • Reti wireless
  • App per iPhone create da Apple, come FaceTime, Mail, Safari e Calendario

Schermata 2014-07-02 alle 08.55.35

Ricordiamo tuttavia che anche senza AppleCare+ i danni hardware o di fabbricazione, risalenti alla stessa Apple, verranno coperti ugualmente dalla società di Cupertino, con la riparazione o sostituzione gratuita per un periodo di 24 mesi dalla data di acquisto.

Proprio a seguito dei cambiamenti relativi all’assistenza premium, Apple ha annunciato di aver ufficialmente esteso il periodo di tempo in cui…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: