Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Apple crea un sistema per riconoscere le impronte digitali anche senza Touch ID ed una nuova tastiera per iPad
Brevetti

Apple crea un sistema per riconoscere le impronte digitali anche senza Touch ID ed una nuova tastiera per iPad 

Apple ha consegnato nuovi brevetti all’Ufficio Marchi & Brevetti degli Stati Uniti d’America. Questi riguardano un sistema per la lettura delle impronte digitali senza un apposito sensore (Touch ID) e una nuova Smart Keyboard per iPad.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Il primo brevetto richiama una tecnologia di LuxVue, società che Apple ha acquisito diversi mesi fa. Tale tecnologia permette di integrare su uno smartphone (in questo caso un iPhone) un sistema per leggere le impronte digitali senza Touch ID.

Come è possibile tutto ciò? Con degli emettitori di luce infrarossa da nascondere sotto al display. Questi potrebbero essere anche integrati nel pannello touch, in modo da guadagnare spazio (attualmente occupato dal sensore) e migliorare il design di un dispositivo. Il funzionamento è molto semplice: quando lo smartphone è in stand-by, avvicinando il dito al display, gli emettitori generano un bitmap che mostra all’utente dove posizionare precisamente il dito per una lettura corretta delle impronte digitali.

Il secondo brevetto, che risale a Marzo 2016 ma è stato “scoperto” solo ora, riguarda una nuova Smart Keyboard per iPad. Alcuni schemi sono stati pubblicati da Patently Apple, e mostrano i nuovi pulsanti “Share”, “Emoji”, e uno per richiamare Siri, l’assistente virtuale di iOS.

Come è facilmente intuibile, il tasto “Share” permette di condividere contenuti tramite applicazioni per la messaggistica, sui social network, per email e altro ancora. “Emoji” è invece il pulsante utile per richiamare rapidamente, appunto, le emoji. Quello forse più interessante è il tasto che presenta l’icona di una lente d’ingrandimento, che permetterebbe di eseguire ricerche richiamando Siri.

Via | 1, 2

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.