Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Apple risponde alle accuse della Commissione Europea: “Non intendiamo pagare 13 miliardi di euro”
Notizie

Apple risponde alle accuse della Commissione Europea: “Non intendiamo pagare 13 miliardi di euro” 

L’azienda di Cupertino ha già presentato il ricorso contro la richiesta della Commissione Europea per i 13 miliardi di euro di tasse arretrate. Stando alle notizie delle ultime ore i legali di Cupertino avrebbero richiesto anche un rimborso completo delle spese legali sostenute per il ricorso.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

La risposta dell’azienda di Cupertino nei confronti dell’accusa è stata piuttosto diretta: la Commissione Europea avrebbe sbagliato ad interpretare la legge irlandese. Apple sarebbe stata infatti considerata come un’azienda irlandese con sede in Irlanda, che dovrebbe pagare le tasse sui profitti generati in tutto il mondo.

La scarsa attenzione nella valutazione di questi importanti dettagli e l’impossibilità di Apple di dimostrare con prove concrete l’inaffidabilità dell’analisi, ha fatto partire una nuova battaglia legale tra l’azienda di Cupertino e la Commissione Europea. Siamo appena agli inizi di questo “scontro”, ma Apple ha già effettuato la sua prima mossa. I legali di Apple sostengono di non voler pagare i 13 miliardi di euro richiesti dalla Commissione Europea, oltre a volere un completo rimborso delle spese dovute per la causa.

Nelle prossime settimane vedremo come si evolverà la situazione, segnalandovi tutti i dettagli sulle pagine del nostro sito.

Via | 9to5Mac

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.