iCloud

Ecco come è ancora possibile controllare se un iPhone è stato bloccato o meno

A Gennaio abbiamo pubblicato un articolo che indicava la rimozione della pagina “iCloud Activation Lock”. Il controllo che l’utente finale poteva effettuare sulla pagina cancellata da Apple, era quello di verificare attraverso l’IMEI, che durante l’acquisto di un nuovo dispositivo Apple, questo non fosse bloccato (quindi esclude anche i terminali rubati, naturalmente solo quelli protetti da iCloud) e quindi essere certi di quello che si stava acquistando.

Da oggi, con una soluzione scoperta di recente, è possibile verificare se uno smartphone ha il blocco impostato. 

Per poter effettuare la verifica, accedere al sito di supporto di Apple e selezionare iPhone oppure iPad. Clicca sulla categoria Repairs & Physical Damage, successivamente selezionare un problema specifico come Buttons not working e poi cliccare su Home Button.

Nella pagina successiva, si dovrebbe poter selezionare l’opzione per l’invio in riparazione (Send in for Repair). Successivmanete verrà presentata una pagina dove che consente agli utenti di inserire il numero di serie, IMEI o MEID.

Inserire l’IMEI di un dispositivo di destinazione per verificare lo stato di attivazione di blocco.

In alcuni casi la procedura descritta non va a buon fine, in quanto il sito web di Apple indirizza gli utenti ad accedere con il proprio ID Apple, funzionalità che l’azienda utilizza normalmente per facilitare il servizio con i dispositivi iCloud collegati al proprio account.

Non è chiaro per quanto tempo questa funzionalità rimarrà attiva nella sua forma attuale.

Via | appleinsider

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!