Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Apple non è in grado di correggere alcune falle di sicurezza scoperte da WikiLeaks
Notizie

Apple non è in grado di correggere alcune falle di sicurezza scoperte da WikiLeaks 

Stando a quanto riportato dal Wall Street Journal, Apple non è in grado di risolvere alcune falle di sicurezza presenti in iOS. Il codice utilizzato per sfruttare queste falle di sicurezza è infatti nelle mani della CIA e WikiLeaks.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Alcuni giorni fa vi abbiamo segnalato un’importante scoperta da WikiLeaks, secondo la quale la CIA possiede degli strumenti per spiare le persone, utilizzando i dispositivi elettronici come smartphone, tablet, notebook e addirittura le Smart TV. Dopo questa fuga di notizie, Apple ha voluto subito rassicurare i propri utenti, affermando che la maggior parte delle falle di sicurezza in possesso della CIA, sono state già state corrette nelle versioni più recenti di iOS.

Diverse falle di sicurezza scoperte dalla CIA sono presenti anche nelle più recenti versioni di iOS. Secondo il WJS Apple sta già lavorando per correggerle, ma si è scontrata con un problema non indifferente. La sorgente di queste falle di sicurezza non è nelle mani degli ingegneri di Apple, che quindi non sanno dove mettere le proprie mani per rafforzare le misure di sicurezza del codice. Gli unici a possedere tali dati sono appunto la CIA e WikiLeaks, ma entrambi non vogliono diffonderli alle aziende interessate. Apple non è l’unica ad avere un problema di questo tipo, infatti molte altre aziende del settore tecnologico stanno cercando di rimediare alle falle di sicurezza scoperte.

Via | 9to5Mac

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.