Apple brevetta il MacBook con il doppio schermo come evoluzione della Touch Bar. Una vera svolta?

In uno dei recenti brevetti di Apple possiamo notare un MacBook con un doppio schermo. Il display aggiuntivo servirebbe come dispositivo di input touchscreen, in grado di adattarsi alle nostre esigenze, proprio come accade con la Touch Bar.

Apple ha riscontrato un buon successo con i nuovi MacBook Pro e la loro innovativa Touch Bar. Nonostante l’elevato prezzo dei portatili della Mela, i dispositivi sono riusciti a conquistare diversi clienti, pur non convincendo appieno la critica specializzata. I nuovi MacBook Pro hanno infatti diversi difetti, ma tra le caratteristiche più amate e criticate c’è senza dubbio la nuova Touch Bar. Questo piccolo display OLED touchscreen riesce a trasformare i nostri comandi di input a seconda del programma che utilizziamo, rendendo la nostra tastiera molto più modulare.

Secondo un recente brevetto, Apple starebbe pensando di far evolvere la Touch Bar in un display più grande, che andrebbe a sostituire completamente la tastiera fisica. Con l’aiuto delle tecnologie simili al Taptic Engine, il display sarebbe in grado di emulare bene il feedback dei tasti, mantenendo un alto grado di personalizzazione della tastiera. Inoltre, Apple potrebbe permettere l’utilizzo dell’Apple Pencil in questo secondo display dei MacBook Pro, dando la possibilità di sfruttarlo come tavola grafica.

Immaginate un secondo schermo al posto della tastiera, in grado di cambiare in base all’applicazione in uso. Aprendo Photoshop potremmo ritrovarci con una vera e propria tavoletta grafica touch-screen, rendendo un MacBook Pro davvero PRO!

Naturalmente la questione andrebbe studiata bene, come Apple sa fare, per non rischiare di risultare più scomoda che utile, come al momento può sembrare la Touch Bar. Voi cosa ne pensate?

In uno dei recenti brevetti di Apple possiamo notare un MacBook con un doppio schermo. Il display aggiuntivo servirebbe come…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
541
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: