Recensioni AppStore

Cresce il successo dell’applicazione agriturismo.it per iPhone: Finalmente un progetto italiano ottiene ottimi riscontri.

Immagine di
Gratis

A quasi un anno dal lancio, l’applicazione per iPhone di Agriturismo.it continua a registrare successi e conferme da parte dei possessori dello smartphone di Apple. Scaricabile gratuitamente da Apple Store e iTunes e aggiornata per iOS4, l’applicazione ha raggiunto quota 100.000 download, con picchi di oltre 3.000 visitatori giornalieri.

Grazie all’app di Agriturismo.it è semplicissimo avere a portata di mano gli agriturismi più belli d’Italia ovunque e in qualsiasi momento.

Come funziona? Basta impostare la ricerca di un agriturismo utilizzando la funzionalità di geolocalizzazione, che mostra le strutture più vicine al luogo in cui ci si trova; oppure è possibile individuare la propria destinazione ideale impostando alcuni parametri (prezzo, servizi di alloggio, tipologia, ecc.).

Una serie di caratteristiche rende il servizio completo e affidabile: possibilità di calcolare la distanza da percorrere per raggiungere l’agriturismo e di ottenere le relative indicazioni stradali; visualizzazione di ricchissime gallery fotografiche e di descrizioni complete per ogni struttura; opportunità di leggere e commentare le recensioni pubblicate su agriturismo.it dagli altri utenti. Infine è possibile contattare in tempo reale gli agriturismi d’interesse con una telefonata o via e-mail.

La veste grafica dell’interfaccia è stata studiata in modo da consentire una navigazione facile e piacevole, permettendo di individuare in modo intuitivo e direttamente su una mappa l’agriturismo cercato. Tutti questi plus spiegano perchè a 11 mesi dal lancio l’app di Agriturismo.it continua a riscuotere un successo costante.

Ogni tanto in AppStore vediamo anche degli ottimi lavori, e quando sono completamente made in Italy, non può farci altro che piacere!

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button