Apple

Apple potrebbe ordinare i sensori di movimento per iPhone alla tedesca Bosch

Apple sembra avere intenzione di ordinare i prossimi sensori di movimento per iPhone a Bosch mettendo in difficoltà l’attuale fornitore IvensSense.

Ricordate quando abbiamo parlato delle aziende le cui sorti dipendono dagli ordini Apple? Tra queste non era menzionata IvensSense che però ora trema.

IvensSense attualmente fornisce i sensori di movimento installati sugli iPhone. Da Cupertino fanno sapere che l’ordine verrà diviso con la tedesca Bosch che fornisce già i sensori per la pressione barometrica.

Secondo quanto riporta Bloomberg gli ordini Apple costituiscono circa il 60% del fatturato di IvensSense che potrebbe subire una grave scossa.

Apple non abbandonerà del tutto IvensSense ma dovrebbe distribuire equamente gli ordini del sensore di movimento tra le due aziende.

L’azienda di San Jose aveva comunque subodorato la possibilità di perdere ordini da Apple già nel 2014. Allora il CFO Mark Dentinger disse:

Per ora siamo i principali fornitori ma dovremo dividere le quote con il nostro principale concorrente. Storicamente è improbabile che un cliente abbia un unico fornitore per tutto il tempo.

Inoltre Apple, generalmente, ha sempre preferito avere almeno due fornitori per componente per una maggiore sicurezza e per aumentare il potere contrattuale.

IvensSense è stata acquistata da TDK nel dicembre del 2016 per 1,3 miliardi di dollari.

Il completamento della transazione avverrà al termine del secondo trimestre dell’anno fiscale 2018. IvensSense continuerà ad operare come filiale controllata dalla giapponese TDK.

Via | CultOfMac

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button