In futuro (forse) inquadrando un ambiente con il nostro dispositivo Apple potremmo disporre virtualmente i mobili, e puntando un poster di un film visualizzare il trailer di quest’ultimo. Tali novità sono descritte nell’ultimo brevetto dell’azienda.

Apple ha consegnato un nuovo brevetto per le app AR per l’interior design e poster animati. Il brevetto arriva a pochi giorni di distanza dalla notizia relativa alla partnership con IKEA e riguardante proprio la realtà aumentata.

iPhone AR

Il brevetto è stato assegnato a Metaio, azienda che si occupa di app per la realtà aumentata, acquisita da Apple nel 2015. Nel brevetto c’è un chiaro riferimento al posizionato virtuale di mobili in una stanza: «Ad esempio, l’interior design “aumentato” può sovrapporre un sofà virtuale all’immagine della fotocamera dell’ambiente reale di una stanza in una giusta prospettiva […]. Ciò consente di disporre i mobili in una stanza senza doverli spostare fisicamente».

L’utilizzo invece con i poster dei film descrive invece come un utente, puntando il dispositivo verso quest’ultimi, può visualizzare un trailer: «Quando un pezzo d’arte, inserito nell’ambiente reale, è inquadrato con la fotocamera, contenuti testuali riguardanti la storia dell’opera potrebbero essere sovrapposti all’immagine. Nell’esempio dei poster di film “aumentati”, un trailer verrebbe mostrato mentre la fotocamera li inquadra».

Dimostrando il suo forte interesse nella realtà aumentata e virtuale, Apple ha rivelato che i nuovi iMac Pro saranno talmente potenti da supportare le applicazioni VR. Insomma, le novità di certo non mancheranno in futuro.

Via | 9to5Mac