Diversi utenti dalla Cina stanno segnalando un malfunzionamento nell’invio di immagini e video su WhatsApp. Stando alle ultime notizie sull’argomento, sarebbero state proprio le autorità cinesi a sospendere queste funzionalità del servizio di messaggistica.

Non è una novità che le autorità cinesi stanno cercando di controllare maggiormente la rete internet. Nelle scorse ore è stato preso di mira WhatsApp, che non è nemmeno il servizio di messaggistica più utilizzato in Cina.

Sebbene WhatsApp sia solamente un piccolo concorrente del diffusissimo WeChat, le autorità cinesi hanno deciso di limitare alcune funzionalità del servizio di messaggistica. In particolare, diversi utenti hanno segnalato l’impossibilità di inviare e ricevere foto e video nelle chat di WhatsApp. I messaggi testuali invece sembrerebbero funzionare bene, senza alcun tipo di limitazioni. Sicuramente l’aggiunta della crittografia su WhatsApp ha fatto storcere il naso alle autorità cinesi, che non possono controllare le conversazioni della propria popolazione. Per questo motivo forse hanno deciso di limitare l’utilizzo di WhatsApp.

Nelle prossime settimane vedremo se la situazione si risolverà, magari con un accordo tra Facebook e le autorità cinesi. Ricordiamo infatti che il servizio di messaggistica è attualmente nelle mani del famoso social network.

Via | MacRumors