Concorrenza

È arrivata la conferma di Microsoft: Windows Phone è morto

In una serie di tweet, Joe Belfiore di Microsoft ha rivelato che il colosso tech non sta più sviluppando nuove funzionalità o prodotti per Windows 10 Mobile. Mentre i fan di Windows Phone speravano che Microsoft aggiornasse la piattaforma con nuove funzioni, è ora chiaro che il sistema operativo riceverà solo aggiornamenti per risolvere bug e migliorare la sicurezza.

windows phone

«Certo che continueremo a supportare la piattaforma… risoluzione di bug, e aggiornamenti di sicurezza», ha dichiarato Belfiore. «Ma creare nuove funzionalità/hardware non è la priorità».

La piattaforma Windows Phone è morta ormai da più di un anno, ma Microsoft non l’ha mai ammesso ufficialmente. Durante la recente conferenza Build and Inspire, il CEO Satya Nadella ha praticamente messo da parte il mantra dell’azienda “mobile-first, cloud-first” in favore di una maggiore attenzione su quello che lui descrive come “intelligent cloud” e “intelligent edge”. Ciò significa che probabilmente Microsoft sta lavorando su scenari multi-device e tecnologie basate sul cloud.

Belfiore ha inoltre ammesso di esser passato ad Android, proprio come Bill Gates, e che Microsoft supporterà gli utenti Windows 10 che vogliono utilizzare smartphone con Android o iOS come sistemi operativi. Uno dei principali motivi per cui Microsoft ha gettato lo spugna con Windows Phone è che la piattaforma non è stati mai supportata dagli sviluppatori. «Abbiamo provato con tutte le nostre forze a “conquistare” gli sviluppatori di app», spiega Belfiore.

È dunque ormai chiaro anche a Microsoft che gli utenti non vogliono utilizzare Windows sui propri smartphone. L’azienda ora si sta concentrando su altre piattaforme, rilasciando app per Android e iOS. L’ultima in ordine cronologico è il browser web Edge, attualmente in fase beta.

Via | TheVerge

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button