iPhone X

L’iPhone X doveva essere lanciato nel 2018, poi è stato anticipato

Apple ha più volte presentato l’iPhone X come lo smartphone del futuro, disponibile già oggi. Effettivamente questa frase calza a pennello perché secondo le dichiarazioni di Dan Riccio, Apple Vice President of Hardware, questo smartphone sarebbe dovuto arrivare nel 2018.

PUBBLICITÀ

La tabella di marcia lavorativa aveva portato a programmare il lancio nel 2018, probabilmente durante i primi mesi dell’anno nuovo.

Grazie ad un duro lavoro, tanta determinazione e talento – dichiara Riccio – gli ingegneri sono riusciti a terminarlo per quest’anno riuscendo quindi a presentarlo come smartphone del decennale.

Durante il processo di progettazione di un nuovo dispositivo vengono solitamente considerate diverse alternative. In questo caso, la cosa più ovvia e naturale sarebbe stata quella di provare prima l’implementazione del Touch ID sotto al display e poi il Face ID. Tuttavia, Apple stava pressando già da tempo i propri dipendenti al fine di terminare il Face ID. Era una cosa che l’azienda avrebbe voluto inserire già lo scorso anno, di conseguenza il team ha lavorato sodo su questa nuova tecnologia senza lasciare spazio al Touch ID che è stato completamente ignorato nella progettazione dell’iPhone X.

Lo smartphone sarebbe dovuto arrivare nel 2018. Pensate che nonostante la presentazione avvenuta a fine Settembre, il dispositivo non era ancora stato approvato dalla FCC e, come saprete, senza questa approvazione non può essere venduto negli Stati Uniti. Apple ha rischiato.. È stato davvero difficile arrivare a lanciarlo adesso e probabilmente anche per questo motivo le scorte sono così limitate.

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button