Apple ha recentemente acquisito Vrvana, azienda che creato un headset per la realtà aumentata chiamato Totem. Due fonti a conoscenza dei fatti hanno confermato l’acquisizione, ma Apple non ha voluto commentare la notizia. TechCrunch ha confermato che l’azienda di Cupertino non ha tuttavia negato l’indiscrezione e che, anzi, diversi dipendenti prima alla Vrvana ora sono alla Apple.

Stando ai pochi dettagli trapelati, Apple avrebbe pagato 30 milioni di dollari per l’acquisizione di Vrvana, con l’affare che sarebbe stato chiuso in estate. Il sito di Vrvana è attualmente raggiungibile, ma gli aggiornamenti sulle piattaforme social sono cessati ad Agosto.

Vrvana ha creato un headset chiamato Totem, pensato per combinare la realtà virtuale e aumentata in un singolo prodotto. In pratica, il dispositivo utilizza un set di fotocamere per proiettare immagini del mondo reale nel display OLED da 1440p built-in. Un approccio unico, che lo rende diverso anche dal principale rivale HoloLens di Microsoft, che utilizza un display trasparente per combinare, appunto, le realtà aumentata e virtuale. Diverse testate tech hanno avuto modo di provare Totem lo scorso anno, e le recensioni sono state ampiamente positive.

La tecnologia alla base di Totem potrebbe essere utilizzata per un futuro dispositivo Apple. Molti rumor suggeriscono infatti che l’azienda di Cupertino stia lavorando ad un headset o smartglasses per la realtà aumentata e/o virtuale.

Via | MacRumors