PUBBLICITÀ
Notizie

Spotify prende provvedimenti contro le versioni hackerate dell’app

Da diverso tempo circolano app “non ufficiali” che permettono agli utenti base di Spotify di usufruire di funzioni che normalmente si hanno solo a pagamento con gli account premium.

Spotify ha deciso di prendere provvedimenti a riguardo e sta inviando una mail agli utenti che utilizzano queste app pirata presenti sia su Android che su iOS. Nel messaggio c’è scritto che qualora venga effettuato ancora l’accesso tramite queste app non autorizzate l’account dell’utente in questione verrà eliminato.

La versione ufficiale gratuita di Spotify, prevede una qualità di ascolto più bassa e delle pubblicità tra i diversi brani, mentre la versione a pagamento, che costa 9,99 euro al mese, consente l’ascolto di musica con una qualità superiore e senza le limitazioni dell’account base come, ad esempio, la possibilità di skippare brano soltanto 6 volte ogni ora.

Alcuni degli utenti che utilizzavano queste app per aggirare le limitazioni di Spotify hanno affermato di non essere più in grado di accedere tramite il proprio account mentre altri non hanno ancora riscontrato il blocco. Tramite un suo portavoce l’azienda ha fatto sapere che sta disattivando l’accesso tramite tali app a tutti gli utenti che ne facevano uso ed è pronta ad eliminare tutti gli account che continueranno a cercare di fregare il sistema.

Ciò significa che chiunque si ritrovi l’account eliminato avrà perso per sempre le sue playlist, i salvataggi, le ricerche. Spotify è fortemente intenzionata a risolvere la questione ed è certa che nonostante non piacciano a nessuno tutte le limitazioni del servizio base sono proprio quelle a spingere gli utenti ad abbonarsi al servizio.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button