Concorrenza

KGI: no, il Galaxy Note 9 di Samsung non avrà un display con sensore per le impronte digitali integrato

Samsung difficilmente introdurrà un display con implementato il sensore per la lettura delle impronte digitali su un suo smartphone nel 2018, stando a Ming-Chi Kuo. L’analista di KGI Securities aveva inizialmente previsto l’utilizzo di tale tipologia di display sul Galaxy Note 9, ma ora crede che l’azienda sud-coreana abbia cambiato i suoi programmi a causa di problemi tecnici.

Di seguito un estratto dell’ultima nota pubblicata da Kuo: «Nonostante avessimo in passato predetto che il nuovo Galaxy Note 9 di Samsung, previsto per il 3Q18, sarebbe arrivato con un display con integrato un lettore per le impronte digitali, ora crediamo che Samsung rimuoverà questa funzione sul Note 9 a causa di soluzioni ultrasoniche (fornite da Qualcomm) e ottiche (fornite da Samsung LSI, Goodix, Egis e Synaptics) che non combaciano con i requisiti tecnici di Samsung».

Come testimoniato anche dalla competenza di Kuo, analista davvero affidabile, le soluzioni per implementare un lettore d’impronte digitali sotto ai display riservano ancora qualche problema. È tuttavia un questione di tempo (poco tempo…) prima che le aziende trovino la soluzione giusta, considerando che ormai quasi tutti gli smartphone di alta fascia hanno design full-screen. Certo, si potrebbe optare per la sola tecnologia per il riconoscimento del volto (come il Face ID su iPhone X), ma lo sblocco tramite impronta digitale è davvero una funzionalità che gli utenti sembrano non voler abbandonare.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!