Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Facebook e il caso privacy: sospeso il lancio del nuovo Smart Speaker
Notizie

Facebook e il caso privacy: sospeso il lancio del nuovo Smart Speaker 

Facebook inizia ad accusare il peso dello scandalo “Cambridge Analytica”, sospeso l’annuncio del nuovo Smart speaker di prossima uscita.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Il prossimo Maggio, durante la conferenza F8 dedicata agli sviluppatori, Facebook avrebbe annunciato un suo Smart speaker in modo da lanciarsi ufficialmente in un nuovo settore come diretta concorrente di altri colossi come Google, Amazon ed Apple.

Come riferito questa mattina da Bloomberg però, questo annuncio sarebbe stato annullato e posticipato a data da destinarsi a causa della nota scia di eventi legata allo scandalo sulla privacy in cui il social network sarebbe implicato.

Per chi si fosse perso qualche passaggio, Facebook è stata di recente accusata di aver letteralmente venduto, tramite la cessione di apposite API, le informazioni personali di circa 50 milioni di utenti.

Lo scandalo, ripetiamo ancora una volta, è nato nel momento in cui l’azienda beneficiaria, ovvero Cambridge Analytica, è stata a sua volta accusata di aver pilotato le ultime elezioni americane. Come se non bastasse, nei giorni scorsi, è stato anche scoperto che la versione Android dell’app del famoso Social Network, raccoglie da anni dati sensibili come messaggi di testo e registri delle chiamate.

La scelta di Facebook di rallentare temporaneamente le sue mosse future è apparsa immediatamente strategica in quanto, in questo clima di estrema insicurezza, un dispositivo sempre connesso, con microfono sempre attivo (quale uno Smart speaker) non sarebbe stato accolto con grande entusiasmo da parte degli utenti.

A quanto pare il colosso di Palo Alto dovrà tenere a freno la sua intelligenza artificiale ancora per un po’, almeno fin quando non sarà in grado di riacquistare la fiducia dei suoi utenti, sempre ammesso che prima o poi ci riesca.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.