In una lettera ufficiale destinata all’EPA (Environmental Protection Agency), la compagnia della mela morsicata ha chiarito la sua posizione in merito alla proposta di abrogazione del Clean Power Plan, richiesta da Trump.

Apple, è contraria a questa misura, la quale sottoporrebbe la società ed i suoi partner ad una grossa incertezza sugli investimenti in relazione all’energia pulita. Fu Obama ad introdurre il Clean Power Plan affinchè le centrali elettriche degli Stati Uniti riducessero (entro il 2030) le emissioni di gas serra.

Apple è una tra le aziende più green negli Stati Uniti ed anche una tra quelle che hanno maggiormente investito nel campo delle energie rinnovabili.

L’EPA che ha proposto l’abrogazione del Clean Power Plan nell’ottobre dell’anno scorso, a seguito della revisione sulle politiche ambientali voluta dal presidente Trump, dovrà attendere che la proposta venga vagliata. Apple è la prima azienda a schierarsi ufficialmente contro questo provvedimento ma sicuramente ne seguiranno delle altre. A breve scopriremo quali decisioni prenderà il governo in merito.