Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

MacmacOS

“L’app non è ottimizzata per il tuo Mac”, così Apple avvisa gli utenti del mancato supporto a 64 bit

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Attraverso una nota ufficiale pubblicata sulla piattaforma Developer nella giornata di ieri, Apple ha ricordato agli sviluppatori le imminenti modifiche che verranno apportate al Mac App Store. A partire dal 1° giugno, infatti, tutti i nuovi aggiornamenti delle app inviati al Mac App Store dovranno includere il supporto dell’architettura a 64 bit

Per quanto riguarda le nuove applicazioni Apple richiede già il supporto a 64 bit. La modifica, che è entrata in vigore a gennaio 2018, riguarderà quindi solo le app rilasciate in precedenza, che non hanno ancora implementato l’ottimizzazione richiesta.

Gli utenti Mac che utilizzano l’ultimo aggiornamento di macOS 10.13.4 inizieranno a ricevere messaggi di avviso quando avviano un’applicazione a 32 bit. Un popup li informerà che il software che stanno tentando di eseguire non è ottimizzato per il proprio computer e che in futuro non sarà compatibile con macOS. Secondo TechCrunch, questi avvisi inizieranno a comparire nella giornata odierna.

Questa la nota ufficiale di Apple:

Transizione a 64 bit su macOS

Con il rilascio della recente versione di macOS High Sierra 10.13.4, la prima volta che gli utenti avvieranno un’app che non supporta i 64 bit riceveranno un popup circa la mancata ottimizzazione dell’app per il proprio Mac.

Come promemoria, le nuove app inviate al Mac App Store devono supportare i 64 bit e, a partire da giugno 2018, gli aggiornamenti e le app esistenti dovranno supportare i 64 bit. Se si distribuiscono le app al di fuori del Mac App Store, si consiglia vivamente di ottimizzarle con il supporto a 64 bit per assicurarsi che gli utenti possano continuare a eseguire le app su versioni future di macOS.

Quindi, anche chi distribuisce le applicazioni al di fuori del Mac App Store dovrebbe renderle compatibili con l’architettura a 64 bit poiché le future versioni di macOS non supporteranno le app a 32 bit. MacOS High Sierra, infatti, sarà l’ultima versione del sistema operativo desktop a supportare applicazioni a 32 bit.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.