Come anticipato prima, Apple ha confermato attraverso una nota ufficiale pubblicata sulla piattaforma Developer che, a partire dal prossimo 1 giugno, tutte le applicazioni presenti sul Mac App Store dovranno includere il supporto dell’architettura a 64 bit.

Questo vuol dire che tutte le applicazioni a 32 bit che avete installato sul vostro Mac e che non verranno rese compatibili dai developers, non saranno più supportate dalle versioni future di macOS. Di seguito vi mostriamo come individuare le applicazioni a 32 bit installate sul vostro computer e quelle che, invece, sono state già aggiornate dai propri sviluppatori.

Effettuate un click sul logo Apple  posto nell’angolo in alto a sinistra dello schermo e selezionate la voce Informazioni su questo Mac. Poi cliccate su Resoconto di sistema…

Una volta aperta la finestra, posizionatevi sul menu laterale posto a sinistra e scorrete in basso fino a trovare la voce Applicazioni. Per sapere se un’applicazione è a 32 bit o supporta già i 64 bit, vi basterà selezionare il nome nell’elenco e leggere l’informazione che vi interessa, quella relativa alla dicitura 64 Bit (Intel), come evidenziato nella foto.

Per avere una visione d’insieme delle applicazioni compatibili e non, sempre nella schermata Applicazioni, troverete l’apposita colonna 64-Bit (Intel). Le app contrassegnate con “No” sono quelle a 32 bit, ovvero quelle che da giugno non saranno più supportate dalle versioni future di macOs. MacOS High Sierra, infatti, sarà l’ultima versione del sistema operativo desktop a supportare applicazioni a 32 bit.

In alternativa, è possibile aprire il Mac App Store e cercare l’app che si desidera controllare. Nella sezione “Compatibilità” troverete espressamente scritto “64-bit processor”.