Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Curiosità

I neolaureati preferiscono lavorare per Google piuttosto che per Apple

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Molti pensano che l’azienda di Cupertino sia uno dei sogni dei neolaureati, ma stando a questo sondaggio non sembra essere così. La “padrona dei sogni” dei nuovi laureati sembra essere infatti Google.

Apple si è comunque posizionata al secondo posto, una risultato decisamente buono.

Il 25% dei neolaureati, stando al sondaggio di Universum, sogna di diventare parte di Google. Questa percentuale è circa il doppio rispetto a quella di Apple. Il terzo posto invece è per Disney.

Rispettivamente, i successivi posti sono stati guadagnati dal Dipartimento di Stato, Amazon, Fbi, Microsoft, Cia, Nasa e Teach for America. Per questo sondaggio sono state intervistate 10.306 persone laureate e facenti parte del mondo del lavoro da almeno 8 anni. La scelta era possibile tra 150 datori di lavoro oppure da un datore a scelta del votante.

E voi? Cosa scegliereste? A voi la parola!

Via | Macity

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.