Apple sta testando una nuova misura di sicurezza nella beta di iOS 11.4 che limiterebbe le possibilità di hackerare un dispositivo con strumenti come GrayKey.

La prossima versione del software dovrebbe introdurre la nuova “USB Restricted Mode“, che disabilita la comunicazione USB tramite la porta Lightning a distanza di sette giorni dall’ultimo sblocco di un dispositivo. La nuova funzione è apparsa già nella beta di iOS 11.3, ma Apple ha poi deciso di rimuoverla prima del rilascio ufficiale.

Ecco il suo funzionamento descritto da ElcomSoft:

Per migliorare la sicurezza, affinché un dispositivo iOS bloccato riesca a comunicare con accessori USB, l’utente deve connettere un accessorio tramite il connettore Lightning al dispositivo mentre questo è sbloccato – oppure deve inserire il codice di sblocco quando è ancora collegato – almeno una volta a settimana.

Una volta entrato in questa modalità, un iPhone o un iPad si ricaricherà, ma non cercherà più di attivare una connessione dati. Anche il comando “Vuoi autorizzare questo computer?” non verrà mostrato quando collegato ad un computer.

Tale modalità fornisce alle forze dell’ordine, e hacker, al massimo sette giorni per accedere ad un dispositivo tentando di crackare il codice di sblocco con strumenti come il già citato box GrayKey.