Notizie

La condivisione di Storie sta per superare la condivisione tradizionale di contenuti

Con i social network le nostre giornate sono decisamente cambiate. Trascorriamo così tanto tempo ad aggiornare status e pubblicare foto che inequivocabilmente riserviamo meno tempo alle amicizie reali. Anche i social network però sono cambiati, con l’introduzione delle storie, gli utenti vengono attratti ancora di più dal meccanismo.

Dal 2016 ad oggi l’utilizzo delle storie è aumentato dell’842% ed ora ci troviamo ad un punto cruciale: la pubblicazione di storie sta per superare la pubblicazione standard di contenuti. Le storie crescono 15 volte più velocemente!

Questo significa che gli utenti non aspettano più di fare quello scatto perfetto e curato, bensì si armano del proprio smartphone e condividono nel formato verticale tutti i momenti della propria giornata, consapevoli che resteranno visibili per un periodo di tempo limitato. Ognuno crea il suo “diario” virtuale online, aggiornando i follower su tutto quello che avviene nell’arco del giorno.

Le storie ormai sono ovunque. 450 milioni di utenti le utilizzano su Whastapp, 300 milioni su Instagram, 70 milioni su Facebook, 191 milioni su Snapchat e da qui anche altre aziende hanno iniziato ad adeguarsi, abbracciando la tendenza. Google ha presentato il nuovo formato AMP Stories per la lettura delle notizie, Netflix sta utilizzando le storie per promuovere film da guardare, ed anche YouTube è sulla strada.

Insomma non c’è dubbio, le storie continueranno ad avere successo e nei prossimi anni saranno davvero ovunque.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!