Icona applicazione Spotify: musica e podcast

Spotify: musica e podcast

Spotify
Gratis

A distanza di un mese dall’evento tenutosi a New York, Spotify ha aggiornato (in remoto) la sua applicazione per iOS introducendo la nuova interfaccia utente e non solo. Di seguito tutte le novità.

La home page mostra fin da subito le prime novità del nuovo Spotify. Oltre agli artisti “ascoltati di recente”, la piattaforma musicale in streaming mette in primo piano i Daily Mix creati in base ai gusti dell’utente (e fin qui nulla di nuovo), ma sopratutto le Playlist On-demand, ovvero una serie di playlist realizzate da Spotify in cui gli utenti con account free possono scegliere liberamente i brani da ascoltare. Addio quindi, almeno in questo caso, alla modalità Shuffle, ma non alle pubblicità.

  

La seconda pagina del tab orizzontale posto in basso è “Ricerca“, e anche questa è stata graficamente completamente rinnovata. Da qui è possibile ricercare artisti, brani o podcast tramite il tab di ricerca oppure consultare categorie suggerite da Spotify come “Nuove uscite”, “Pop”, “Allenamento”, “Rock”, “Estate”, e così via.

 

La pagina “La tua libreria” è quella che già conosciamo, ovviamente aggiornata graficamente. Qui troviamo le playlist seguite o create, e artisti/album/podcast seguiti. Come noterete dagli screen sottostanti, le playlist in cui la scelta dei brani non è libera (quindi per gli account free) sono indicate con il simbolo dello shuffle.

Nella creazione delle Playlist, inoltre, non manca lo zampino di Spotify, che consiglia brani sulla base di quelli già aggiunti.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

La nuova versione di Spotify è completamente rinnovata dal punto di vista grafico, ma, come avrete notato, non mancano di certo le novità dal punto di vista dell’utilizzo. Quelle più interessanti riguardano gli utenti che utilizzano la piattaforma gratuitamente, con le curate playlist On-Demand che consentono di cambiare canzone in totale libertà.

Cosa ne pensate del nuovo Spotify? Dite la vostra nei commenti.